Corsi di Pedagogia Hacker per docenti

Corsi di Pedagogia Hacker per docenti

pedagogia hacker scuola insegnanti formatori

Nell'ambito delle azioni del PNRR abbiamo organizzato tre corsi di Pedagogia Hacker su misura per docenti delle scuole primarie e secondarie. Scopri i 3 cicli: date, orari e contenuti. Dal sito di Scuola Futura è possibile registrarsi al primo ciclo entro il 13 marzo 2024.

Ogni corso è rivolto ai docenti delle scuole secondarie o primarie, sia di ruolo che precari/e ed è gratuito.

Puoi scegliere di partecipare a uno dei corsi o a tutti e tre. Il primo corso è propedeutico ai successivi.

Ecco i titoli, gli orari e una panoramica dei corsi:

Programmi e titoli dei corsi:

PEDAGOGIA HACKER: NON DIPENDE (SOLO) DA TE (CORSO BASE)

14 marzo 2024 dalle 9 alle 18 e 4 ore di "compiti a casa" da svolgere entro il 21 marzo.

Durante il primo percorso, "Pedagogia Hacker: Non dipende (solo) da te"
useremo il metodo della Pedagogia Hacker per approcciarci ai mondi
interconnessi in modo consapevole e conviviale. Ecco gli argomenti
nel dettaglio:

  1. Attitudine hacker e pedagogia hacker. Approcciare alla tecnologia in
    maniera curiosa e conviviale.
  2. Risorse Digitali - Orientamento. Un approccio consapevole alla rete.
  3. Risorse digitali - Giocare o essere giocati?
  4. DAD: quando le multinazionali decidono come dovrai insegnare

La conoscenza in ingresso al percorso è elementare: basterà saper interagire
online utilizzando il browser (Edge, Chrome o Firefox) e usare semplici
programmi. Durante i primi due corsi, però, verranno introdotti alcuni
strumenti che non avremo modo di descrivere nei corsi successivi, se non per
sommi capi. Quindi l'ideale è seguire i corsi in sequenza, a meno di non
volersi fermare al primo.

PEDAGOGIA HACKER: INTERNET E STRUMENTI CONVIVIALI (CORSO INTERMEDIO)

dall'11 marzo ogni lunedì dalle 17.00 alle 19.00 per 4 settimane, 4 incontri online da 2 ore e 4 sessioni da un'ora di "compiti a casa".

Durante il secondo percorso, "Pedagogia Hacker: Internet e strumenti
conviviali" ragioneremo su come fare “riduzione del danno” nel rapporto tra
corpo umano e strumento elettronico facendo fronte ai problemi concreti di
organizzazione, collaborazione, partecipazione con strumenti digitali. Ogni
strumento segue la propria logica e, in particolare quelli interattivi, non
sono certo mediatori neutrali. Capiremo cos'è la cibernetica e come si è
evoluta nelle cosiddette IA e indagheremo l’impatto delle tecnologie digitali
sulle dinamiche organizzative e didattiche.

PEDAGOGIA HACKER: COSTRUZIONE DI ATTIVITÀ DIDATTICHE (CORSO AVANZATO)

dal 3 aprile ogni mercoledì dalle 17.00 alle 19.00 per 4 settimane, 4 incontri online da 2 ore e 4 sessioni da un'ora di "compiti a casa".

Durante il terzo corso "Pedagogia Hacker: costruzione di attività didattiche"
sperimenteremo insieme come portare nel digitale buone pratiche
d'insegnamento. Approfondiremo il tema dei dati per capirne di più e per
scoprire che non sono tutti uguali. A partire dalle basi del Data Journalism,
ragioneremo su quali dati sono utili alla scoperta e all'approfondimento della
conoscenza e di quali possiamo fare a meno. Verranno presentate le risorse
informatiche e i progetti di formazione attivi al momento (FUSS, Cloud di CUB
SUR, altri servizi NextCloud e Cryptdrive).

Per iscriversi:

Ci si può iscrivere al primo ciclo sul portale Scuola Futura entro il 13 marzo 2024.

Ci si può pre-registrare ai corsi successivi qui:
https://go.circex.org/iscrizione

Ricorda che i posti sono limitati e vanno esauriti in pochi giorni!

Attenzione!

I corsi con meno di dieci partecipanti presenti alle lezioni vengono stralciati. Perciò per favore iscriviti solo se pensi di poter davvero partecipare, per non precludere la partecipazione ad altre persone e aiutarci a far partire il corso senza ritardi

per dubbi, proposte e suggerimenti, scriveteci a info at circex.org.

FAQ

  • Quanto costa il corso?

Questa edizione è parte del portale Scuola Futura, quindi è finanziata con i fondi PNRR per la formazione, non ha costi per i/le docenti. Per contro, se il numero dei partecipanti dovesse scendere, una volta avviato il corso, al di sotto delle dieci unità, chi lo tiene non verrebbe pagato e si rischierebbe la cancellazione di edizioni future. Per questo vi chiediamo di iscrivervi solo se siete assolutamente cert* di volervi impegnare a partecipare almeno a 3 dei 4 incontri sincroni.

  • Il corso è riconosciuto dal MIUR?
    Sì, è possibile avere un attestato e chiedere i permessi per la formazione ma non vengono rilasciati crediti formativi.

Bibliografia minima

Agnese Trocchi, Internet Mon Amour, Ledizioni, 2019
Carlo Milani, Tecnologie Conviviali, Eleuthera, 2022 (versione disponibile online)
Ginox, Cyberbluff, Eris, 2021
Ginox, Cryptobluff, Eris, 2023
CIRCE, Formare a distanza?, 2021
Stefano Borroni Barale, L'intelligenza inesistente. Un approccio conviviale all'intelligenza artificiale, Altraeconomia, 2023

Articolo precedente


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License ove non altrimenti specificato